TRASLATE MY PAGE

sabato 8 novembre 2014

Tutto il sottosuolo della Basilicata è inzuppato di petrolio.




Matteo Vitiello

Il petrolio è un bene pubblico e spetterebbe a tutti noi cittadini italiani il diritto di decidere se permettere alle aziende petrolifere di trivellare o meno. Però, visto che nessuno c’interpella e considerato che lo Stato ci rappresenta sempre meno, è doveroso fare luce sulle azioni intraprese dalla lobby petrolifera italiana, sempre attenta a stare all’ombra dei riflettori e soprattutto sempre innocente quando la si accusa.
L’Italia è una meta ambita da tutti i mercenari europei del petrolio, perché per trivellare in Italia non si deve pagare quasi nessuna royalties.


In questo video, Giuseppe Di Bello, tenente della Polizia Provinciale e Presidente di “Liberiamo la Basilicata“, da anni in prima linea nella lotta contro l’inquinamento della Basilicata da parte delle compagnie petrolifere, mostra gli effetti dell’estrazione e della reiniezione del petrolio vicino all’invaso del Pertusillo.


Eni e soci hanno distrutto tutto il sottosuolo di un’intera regione, queste ne sono le prove.

Link: https://www.youtube.com/watch?v=uwEgKNCw2cI



Fonte: buenobuonogood.com




Nessun commento :

Posta un commento