TRASLATE MY PAGE

mercoledì 24 settembre 2014

Renzi, i suoi scheletri nell'armadio, sempre più vivi.


di Domenico Garreffa

Il Premiere Renzi, attualmente in tour negli Stati Uniti,
non smentisce la sua incoerenza, era marzo 2014 quando il Presidente Barack Obama era in visita a Roma il quale le misure di sicurezza prese destarono scalpore, (leggi QUI) proprio in quei periodo Renzi con le sue affermazioni dava titoli per le testate giornalistiche del tipo" yes we can vale anche per l'italia",(ad esempio leggi QUI) a distanza di pochi mesi il Premier durante alcune interviste ha espresso delle affermazioni totalmente differenti, sempre parafrasate al motto "yes we can, in Italia si dice: non si pote" (ad esempio leggi QUI) ,mostrando una devozione effimera verso il paese che lo ospita, e maggiormente verso quello che governa.
Ma questo è parte del saper fare bene il mestiere "politico". Più falso sei è più carriera riscuoti. l'Italia è l'esempio campione Mondiale. Ma questo è un altro discorso....
La divergenza di queste affermazioni sfuggono ai media Nazionali, perchè impegnati a rivolgere le attenzioni ad un altra irrazionalità del capo di governo: l 'indagine sul padre Tiziano Renzi per bancarotta fraudolenta, il quale coinvolge il nome del figlio, premier Nazionale.(ad esempio leggi QUI)

Questa pagina web aveva già parlato di questo strano caso di società svendute dalla famiglia Renzi, nell' aprile del 2013, ( leggi QUI) (e QUI) quando ancora l'attuale capo dei ministri non era in carica.
Alessandro Maiorano, (colui che denunciò indizi per le indagini) mi comunicò dopo alcuni scambi di e-mail : tanto a Renzi non fanno niente. 
A distanza di tempo gli scheletri nascosti prendono vita nel mostrarsi; oggi la risposta sarebbe, parafrasando : "yes we can".

La politica, come ogni prodotto umano, deve essere espressione dell’Anima.

La dedizione ai principi politici, l’onestà, l’ottica di servizio, dovrebbero essere qualità irrinunciabile per qualsiasi politico, prima delle capacità, prima delle competenze. 
Chi fa politica svolge una missione che è più grande, più importante di quella di un medico: il medico cura gli individui; il politico cura la collettività.

Ed è grazie all'esempio di persone come Maiorano, capace di metterci la faccia in prima persona, per suggestionare la gestione politica Italiana verso un cambiamento, spingendola alle cure che la società richiede.


Link:https://www.youtube.com/watch?v=JTcve6OzLRI


Nessun commento :

Posta un commento