TRASLATE MY PAGE

domenica 7 settembre 2014

Pannelli fotovoltaici piccoli, flessibili, da applicare ovunque.


La nuova frontiera del fotovoltaico: ecco i pannelli fotovoltaici di ultima generazione.
Ormai un po’ tutti sappiamo che i pannelli fotovoltaici sono degli impianti elettrici composti da celle fotovoltaiche, in grado di convertire l’energia solare incidente in energia elettrica mediante effetto fotovoltaico, tipicamente impiegato come generatore di corrente in un impianto fotovoltaico.
Un sistema, questo, che non sono permette di risparmiare tantissima energia, ma che consente di sfruttare al meglio le risorse dell’ambiente.

E allora ecco che EnEco Group, azienda toscana specializzata proprio nel settore delle energie rinnovabili, ha realizzato dei piccoli pannelli fotovoltaici flessibili e trasportabili ovunque.

Pannelli fotovoltaici flessibili: la loro struttura.
Sono pannelli molto piccoli, leggeri e flessibili, ma incredibilmente efficienti. Invece di essere realizzati in vetro sono costituiti da plastica riciclabile, il che conferisce un aspetto molto più pratico.
Sono tre volte più efficienti dei classici moduli realizzati in silicio amorfo e la loro potenza può andare dai 20 ai 130 Watt.

La loro forma, le loro dimensioni e le loro caratteristiche consentono di essere applicati per i svariati usi e impieghi: per l’alimentazione di batterie in auto elettriche, camper e caravan, per la refrigerazione di veicoli frigo, per l’alimentazione di aria condizionata su autobus, per la produzione di energia di bordo nella nautica, nelle costruzioni, o in droni alimentati elettricamente, in pensiline e stazioni di ricarica e molte altre.
A fronte di ciò, si tratta di pannelli che possono essere completamente personalizzabili dall’utente, in base all’uso che deve farne, così da farne commissionare nella forma più utile al tipo di applicazione richiesta.

Alcuni impieghi ed usi dei pannelli fotovoltaici EnEco.

Facciamo qualche esempio pratico di utilizzo dei pannelli fotovoltaici EnEco.

L’auto elettrica Phylla, un veicolo elettrico con un’autonomia di circa 220 km. Nasce da una collaborazione tra EnEco Group e il Politecnico di Torino, la Regione Piemonte e il Centro ricerche Fiat. I pannelli fotovoltaici flessibili, in questo caso, vengono impiegati per ricaricare la batteria.
Il prototipo dell’auto solare Apollo, un veicolo realizzato dal Politecnico di Milano. I pannelli fotovoltaici, in questo caso, rappresentano l’unica fonte dal quale il veicolo può trarre l’energia necessaria al suo funzionamento.
Il prototipo di eco autobus realizzato da Iveco, il truck-concept Glider, un autocarro dove i pannelli fotovoltaici servono al sistema di ricarica delle batterie. In questo caso, i pannelli sono in grado di generare fino a 2 kWh.
Le Solar Power Station, stazioni solari trasportabili pensate per rendere disponibile in ogni luogo e senza alcun limite l’energia elettrica. Tali stazioni solari sono composti da un accumulatore di energia di dimensioni e peso molto ridotti in combinazione con i pannelli fotovoltaici. Si tratta di una soluzione particolarmente indicata per chi ama fare lunghi viaggi in condizioni estreme o in ambienti ostili, che difficilmente consentirebbero di fornire energia.
Le tegole fotovoltaiche Roofy Energy, applicabili sia su superfici piane che curve, in grado di produrre energia grazie all’installazione dei pannelli fotovoltaici flessibili e ultrasottili.


Insomma, il miglior modo per disporre di energia in maniera efficiente, senza limiti, in ogni condizione, riducendo i costi e, soprattutto, rispettando l’ambiente.




Nessun commento :

Posta un commento