TRASLATE MY PAGE

domenica 28 settembre 2014

Abolizione dei vitalizi per il politici condannati: il senato vota NO.



Il 24 settembre il Senato ha bocciato il taglio delle indennità e soprattutto quello dei vitalizi ai politici condannati.


La proposta era stata presentata dal Movimento 5 stelle, insieme al provvedimento sul rendiconto delle spese per l’anno finanziario 2013.

Il M5S aveva chiesto di ridurre l’indennità dei senatori portandola a un massimo di 5mila euro lordi. Stessa cosa per la diaria, che chiedevano non superasse i 3.500 euro lordi e che venisse erogata sulla base delle effettive presenze in Aula.

319 senatori hanno votato No.

Al stesso tempo hanno evitato il voto sulla proposta che avrebbe soppresso il vitalizio per i senatori condannati come ad esempio Berlusconi, Dell'Utri, ecc...
Come hanno fatto? 
Hanno cercato di “dissolvere” l’ordine del giorno M5S dentro un altro ordine del giorno proposto dal Pd che è una promessa di Pinocchio: 
leggiamo infatti che anziché sopprimere i vitalizi per i condannati, il documento invita a: 
"a concludere nel minor tempo possibile l’esame della proposta che il consiglio di presidenza ha avviato lo scorso 25 luglio".
(la proposta è di Laura Bottici-M5S depositata lo scorso 9 giugno ndr)

Un gioco di parole per guadagnare tempo e non decidere ancora nulla, non impegnando il Senato in maniera inequivocabile a sopprimere i vitalizi per i condannati come proposto.


La lista completa con i nomi di questi pseudo politici, interessati più al loro benessere che a quello del cittadino a questo Link:http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/nomi-cognomi.pdf


Tratto da: Beppegrillo.it

Nessun commento :

Posta un commento