TRASLATE MY PAGE

domenica 3 agosto 2014

Un selfie a caro prezzo : Autovelox.



di Domenico Garreffa


A molti sarà successo di essere alla guida e di superare il limite di velocità stradale, magari anche solo di poco rispetto l'indicazione consentita.
Spesso su una strada con limite a 30 km/h, dove si può andare tranquillamente a 50 km/h, viene piazzato un autovelox, per fare un sacco di multe. Oppure, su strade dove si può andare a 80 km/h, c’è il limite a 50 km/h. 
La maggior parte dei limiti stradali stabiliti sono in vigore dal 1950, quando le auto in circolazione non erano dotate dei sistemi di frenata attuali, ad esempio : un auto di oggi alla velocità di 100 Km/h si ferma in uno spazio di circa 35 metri (in base al peso), a 50 km/h bastano meno di 15 metri, cosa che con i mezzi degli anni 50 non era possibile.

In altri casi i comuni, o gli enti proprietari di una strada sono responsabili della manutenzione e dello stato di mantenimento della carreggiata, spesso queste si presentano in stato pericoloso, la quale omologazione non dovrebbe essere rilasciata, ed invece si sceglie di imporre una velocità di percorso inferiore, pur di rendere fruibile il percorso e di installare dispositivi di controllo della velocità.

Gli esempi controversi sono molteplici, ma sulla strada la sicurezza è giustamente la cosa primaria, ed è a questo che dovrebbero servire gli Autovelox, ma spesso non è cosi.

Moltissime sono le testimonianze che si trovano in rete di autovelox posti in luoghi assurdi, solo per fare cassa al comune.
Portando alle tasche del cittadino conseguenze economiche, che influiscono aggravando la condizione di crisi che il paese sta affrontando.


fonte : autovelox fissi ( clicca sull'immagine per ingrandire)







A questo link la mappa aggiornata settimanalmente di tutti gli autovelox in Italia: Polizia di Stato

A questo link una delle tante App disponibili in rete per l'installazione free, su telefoni con sistema Android: Autovelox
La stessa App per iPhone (a pagamento) a questo link: Autovelox
La stessa App per Windows Phone Free a questo link: Autovelox
Un altra App che è disponibile per tutti i modelli : Trapster 



In rete sono molteplici gli strumenti messi a disposizione per informarci sulle posizioni dei rilevatori di velocità, proprio perchè il principio fondamentale dell'Autovelox è quello di fornire sicurezza, per questo gli autovelox devono essere sempre segnalati preventivamente: ciò vale sia che si tratti di apparecchi fissi e automatici, sia che invece la postazione sia mobile ed utilizzata all’occorrenza, (Il verbale con la multa deve dare atto della presenza dei suddetti cartelli di avviso) ricorrendo all'impiego di cartelli o di dispositivi di segnalazione luminosi, conformemente alle norme stabilite nel regolamento di esecuzione del CdS. (art. 142, comma 6 bis CdS).

Ma ci sono altre determinate accortezze che se non applicate rendono nulla la multa. Eccole:

La multa è da considerare nulla se il limite di velocità non è su ambo i lati della carreggiata.
Infatti il codice della strada afferma che:
I segnali di prescrizione devono essere posti sul lato destro della strada. Sulle strade con due o più corsie per ogni senso di marcia devono adottarsi opportune misure, in relazione alle condizioni locali, affinché i segnali siano chiaramente percepibili anche dai conducenti dei veicoli che percorrono le corsie interne ripetendoli sul lato sinistro o al di sopra della carreggiata.

La segnaletica che avvisa della presenza dell’autovelox deve essere collocata con adeguato anticipo rispetto alla postazione, ossia a distanza tale da garantire il tempestivo avvistamento della postazione anche tenendo conto della velocità locale . Richiedendo che la collocazione del segnale sia effettuata tenendo conto della necessità dell’automobilista di poter rallentare senza costituire pericolo per il traffico. 
In ogni caso, la legge fissa la distanza massima che deve esservi tra la segnaletica e l’autovelox:
250 metri sulle autostrade e strade extraurbane principali, 150 metri sulle strade extraurbane secondarie e urbane di scorrimento (con velocità superiore a 50 km/h) e 80 metri sulle altre strade.

È nulla anche la multa per eccesso di velocità fatta dalla polizia municipale sulla superstrada, essendo quest’ultima una strada extraurbana principale di competenza della Polizia di Stato e non dei vigili urbani.

Le foto effettuate dall’autovelox devono ritrarre esclusivamente il trasgressore tutelando così la privacy dei terzi; inoltre non possono essere inviate a casa del proprietario, ma devono essere consegnate in presenza di questo, e non in mani di soggetti diversi della famiglia. E’ previsto addirittura un risarcimento del danno se la foto è spedita a casa. 


Bisogna prestare attenzione qualora vi arrivi una multa indesiderata a casa, controllate bene che vi siano davvero tutti gli estremi per dover essere pagata.

Nota:
La stessa attenzione deve essere rivolta alle segnaletiche stradali, la quale richiamano il dovere primario di essere rispettate, per l'incolumità propria e di tutti, maggiormente quella per i limiti di velocità.
Non è infrangendo la legge che la si migliora, ma solo evidenziandone i difetti nel rispetto del suo contesto.
Il buon senso si esprime nel confronto reciproco.



Link:https://www.youtube.com/watch?v=zvg8m-TUwBw




Nessun commento :

Posta un commento