TRASLATE MY PAGE

domenica 17 agosto 2014

Fermiamo l'epidemia di stupri.



di Domenico Garreffa

Traggo il titolo dalla petizione indotta dal sito Avaaz, questa in particolare è rivolta contro gli innumerevoli stupri che vittimizza le donne dell'india.
La polizia di New Delhi ha ricevuto nei primi quattro mesi del 2014 sei denunce in media al giorno di stupri e 14 di semplici molestie sessuali. Lo scrive l'agenzia di stampa Ians. Le statistiche rese note dalla direzione della polizia della capitale, fra l'1 gennaio e il 30 aprile sono state registrate 616 denunce di stupro e 1.336 di molestie sessuali, con un aumento del 36% rispetto allo stesso periodo del 2013.

La notizia dell'alto numero di stupri in india non è certo una novità, sono secoli che queste infami ingiurie vengono consumate, la differenza è che ad oggi aumenta il numero di donne che hanno il coraggio di denunciare queste violenze, conseguentemente le notizie vengono divulgate.
La stessa divulgazione in modo frequente esprime un giudizio sempre negativo alla nostra sensibilità, ma quasi abituale da farlo rendere la normalità.
Mentre le violenze proseguono, l'indignazione sociale diminuisce.
(Alcuni esempi per spolverare l'indignazione : QUI ; e QUI; e QUI )
Per fare in modo di mostrare è dimostrare la sincera indignazione, nel cercare di realizzare che questi crimini siano debellati e non dimenticati, il sito Avaaz ha presentato questa petizione che espongo sotto; il sito si prefissa di raccogliere una cifra di 2,5 milioni di persone,(attualmente ha già superato 2 milioni di consensi) per presentare una serie di modifiche alle leggi del paese:

  • in tutela fisica e psichica alle vittime. 
  • una maggiore educazione sociale per un prosperare di rispetto sessuale, e maggiori punizioni per chi le viola.
Le firme contribuiranno a convincere il nuovo primo Ministro eletto Modi Narendra, nelle modifiche legislative; ed i firmatari a non essere solo espressione di pensieri, ma di contribuire in possibili realtà nel cambiamento, dimostrando il proprio senso di prosperità per migliorare la civiltà in cui viviamo, dove chi paga è sempre innocente.

Vi invito a contribuire e diffondere questa petizione:

Link: https://secure.avaaz.org/it/womanifesto_modi_loc/?slideshow

Clicca sull'immagine per maggiori info.





Nessun commento :

Posta un commento