TRASLATE MY PAGE

domenica 6 luglio 2014

La guerra della rete.


di Domenico Garreffa

In ogni attimo quotidiano si svolge una guerra, quella in rete:
Una vera e propria "guerra" 2.0 che coinvolge l’intero pianeta, traffici di virus e decriptazioni di password, ecc...
L’Indonesia è la patria dei "cattivi del web".
Secondo apporto di Akamai, una delle più importanti società mondiali a curare le connessioni, il 38 per cento del traffico "malato" di internet (attacchi web, pirateria, spam ecc...) arriva da lì. 
La Cina è al secondo posto con il 33 per cento, seguita dagli Stati Uniti con il 6,9 per cento.

Quanti malware, virus, intrusioni non richieste e altri attacchi cibernetici sono in atto nel mondo in questo momento?
La  produzione Minivegas ha realizzato una interessante mappa interattiva, basata su dati di Kaspersky Lab, che mostra in tempo reale il numero e la provenienza degli attacchi virali nel mondo.

Qui la mappa in diretta a questo link:http://cybermap.kaspersky.com/

Mentre state leggendo questo articolo ci saranno almeno cinque o sei attacchi; un altra mappa che rileva non solo le nazioni dalle quali provengono le violazioni ma anche dei tipi di protocolli web violati a  questo link:
http://www.sicherheitstacho.eu/?lang=en


Un altro portale dedicato al rilevamento degli attacchi hacker è Cyberstat, al suo interno è possibile analizzare dettagliatamente il numero di attacchi informatici che avvengono ogni giorno, in ogni parte del mondo.
Dati visibili a questo link:http://kaspersky-cyberstat.com/

La rete è un gigantesca biblioteca di dati e informazioni private, a rischio per tutti:

  • conserva con cura i codici di sicurezza.(magari criptandoli con adeguati programmi)
  • modifica le password frequentemente.
  • non memorizzare mai automaticamente la password sulla pagina di navigazione (browser).
  • non fornire mai i tuoi dati a siti non sicuri.
  • non rispondere e non aprire mai allegati di e-mail che ti chiedono di inviare i tuoi dati o di cliccare un link al loro interno.
  • mantieni sempre aggiornato il sistema operativo e scarica gli aggiornamenti solo dai siti ufficiali dei produttori.
  • non installare software di dubbia provenienza o scaricati da siti non sicuri.
  • non inserire mai l'indirizzo e-mail su siti internet non sicuri non aprire file allegati a e-mail se non attesi e fai molta attenzione anche se conosci il mittente.
  • non condividere file su Internet, installa un buon antivirus e aggiornalo frequentemente.
  • installa un firewall che filtri le connessioni al tuo computer.
  • ad ogni nuovo accesso nell'area privata del tuo conto corrente, controlla data e ora dell'ultimo collegamento al tuo Internet Banking.

La prevenzione premia la prudenza.


Nessun commento :

Posta un commento