TRASLATE MY PAGE

giovedì 28 marzo 2013

Il miglior business del mondo,si basa sul sangue di vittime.


Ormai è risaputo che la crisi mondiale ,ha colpito tutti i settori,dalle grandi industrie globalizzate al piccolo cittadino dipendente da esse ,ciò nonostante esistono dei settori dove la crisi sembra non essersi mai presentata , anzi lo sviluppo è in incremento.
Il mercato delle armi non sembra assolutamente risentire della crisi globale e strutturale che ha investito il pianeta.




La Cina ha aumentato le esportazioni di armi,del 162 % negli ultimi 5 anni verso l'estero, anche se l'export del mercato  di armi è in mano agli Stati Uniti con il 30 % globale di distribuzione mondiale,subito dopo viene la Russia con il 26 %, e la Germania con il 7 %,la Francia con il 6 %,la Cina nonostante l'incremento si porta al 5 % della copertura di armi mondiale, rispetto al 2 % di 5 anni fa.
L'Italia solo nel mercato Europeo , tra il 2006 e il 2010 ha intascato 165 miliardi di euro, sulla fabbricazione ed esportazione di armi,nella classifica mondiale e al nono posto.


Ma chi sono i maggiori importatori di armi del mondo?
l'India è al primo posto con il 12 % ,Pechino è al secondo con il 6 %, Pakistan 5 % ,Singapore 4 %, ma in una percentuale basata sugli ultimi 5 anni,indicano che le importazioni del'Africa sono aumentate del 104 %.
Tenendo presente che questi dati,sono quelli rilevati dal commercio legale, non intendo citare le percentuali compresi gli export illegali di armi, essendo illegali non sarebbero mai veritieri.

Intanto l'ONU prosegue per regolamentare gli scambi internazionali di armi, con la soluzione di un trattato, ma il guadagno attuale è molto alto, si stima 1.740 miliardi di dollari dal ricavo del traffico legale, 1.200 miliardi di dollari dal traffico illegale (come citavo prima la stima del traffico illegale è approssimata)forse grazie alla rielezione di Obama in America, noto è il suo disaccordo per l'utilizzo delle armi, si riuscirà ad avere un trattato a breve, ma questo non farebbe altro che incrementare il commercio illegale di armi.

Non credo esista trattato che possa donare la vista a chi è ceco dalla sete di soldi , se non è sufficiente il sangue che le loro armi spargono nel mondo.
Il mondo è basato sull'amore ,non funzionerebbe altrimenti, ma l’amore dei soldi è la fonte di tutti i mali.


Nessun commento :

Posta un commento